Come fare Trading Online

Come fare Trading Online

Se fino ad alcuni anni fa solo gli addetti ai lavori si potevano approcciare al mondo della finanza, oggi chiunque abbia un minimo di dimestichezza con il computer può affrontare il mercato finanziario e giocare in borsa.

Molti termini sono ormai entrati nel linguaggio comune, spesso tuttavia la loro applicazione non è immediata.

Ecco quindi che trading online, asset o broker sono parole molto utilizzate e sentite, ma di cui è bene capire il significato, per affrontare in modo corretto un investimento finanziario.

CHE COS’È IL TRADING ONLINE

Trading, letteralmente, significa commerciare o negoziare. Quindi fare trading online significa operare delle transazioni di carattere speculativo, direttamente in rete.

Svolgendosi online, l’attività di compravendita è accessibile a tutti, grazie al collegamento con piattaforme dedicate, che consentono di operare nella maggior parte dei mercati finanziari mondiali.

CHE COSA SI INTENDE PER “ASSET”

Nel momento in cui si decide di fare trading online, è necessario scegliere un asset di riferimento. Per definizione, gli asset altro non sono che gli elementi sui quali decidere di investire.

Detto in altro modo, gli asset sono tutto ciò che diviene oggetto di scambio nel mercato finanziario. Essi possono essere:

– asset materiali, che fanno riferimento a beni reali: comprendono ad esempio le materie prime, i metalli preziosi, il petrolio;

– asset immateriali: non sono beni tangibili, ma valute o titoli finanziari.

BROKER: COSA SONO E QUALI SONO I PIÙ FIDATI

Chi desidera operare nel mondo del trading, non può accedere ai mercati finanziari direttamente, bensì necessita di piattaforme che fungono da intermediari.

Infatti, letteralmente, broker si traduce come intermediario, e nel caso del trading online è un intermediario finanziario. Svolgendosi appunto online, il broker in questo caso non è una persona fisica, ma un’azienda che offre una serie di servizi per consentire di mettere in collegamento le persone che vogliono investire in borsa ed il mercato finanziario stesso.

È importante investire online sfruttando dei broker fidati. Questi ultimi possono essere riconosciuti in quanto controllati da enti specifici di regolamentazione quali il Cysec o la Consob, che si occupano di verificare e garantire che i broker rispettino le norme severe del trading.

CFD: COSA SONO E COME FUNZIONANO

Uno strumento di investimento molto utilizzato è il trading di cfd. Letteralmente i CFD sono dei contratti per differenza.

In altre parole, si tratta di strumenti finanziari grazie ai quali l’investitore istituisce un contratto con il broker di riferimento, invece che investire direttamente in un certo mercato.

Fare trading di cfd comprende i seguenti passaggi:

– lo scommettitore sceglie un asset di riferimento tra quelli proposti dal broker;

– le due parti stipulano un vero e proprio contratto, concordando il prezzo di apertura della posizione finanziaria;

– si apre la posizione che resterà aperta fino a scadenza o fino a quando il trader non deciderà di chiuderla;

– se arrivati al termine la posizione sarà in profitto, il trader guadagnerà, diversamente perderà.

Si può quindi dire che nel trading di cfd non si acquistano direttamente degli asset, ma si decide di puntare sul loro andamento di mercato. Si può quindi guadagnare sia considerando la possibilità che il prezzo dell’asset salga, sia che scenda.

FOREX E CRIPTOVALUTE

Un’altra modalità di fare trading online, contempla il forex e le criptovalute.

Il forex è il mercato delle valute: fare trading di forex, quindi, significa speculare sul diverso prezzo delle monete estere e guadagnare sul loro diverso valore di scambio finanziario.

Le criptovalute, invece, sono monete virtuali, che non esistono in forma fisica, come ad esempio i bitcoin. Fare trading di criptovalute, quindi, significa acquistare e vendere monete virtuali, ottenendo un profitto dal loro valore di acquisto in riferimento alla loro vendita.

Be the first to comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.


*