Come fare trading in bitcoin

May 24, 2019 0

Le criptovalute – Tra guadagno e alta volatilità

Le criptovalute - Tra guadagno e alta volatilità

Le monete digitali sono una nuova realtà del mercato che in particolar modo negli ultimi mesi hanno fatto molto parlare di sé, data la loro alta volatilità. I continui rally che si alternano con fasi di stasi e di improvvisa discesa delle quotazioni, hanno portato più di un investitore a porre attenzione alle criptomonete e in particolare ai Bitcoin, prospettando ottimi guadagni. Ma il loro mercato è sottoposto a una serie di regole che spesso non è facile interpretare anche per i trader professionisti, dato che sono una realtà che non viene influenzata dal mercato ordinario e che si poggia su dei sistemi innovativi con ingenti rischi sui capitali investiti. Per questo affidarsi a consulenti del settore può essere un grande vantaggio. Ma come si può effettuare trading in Bitcoin?

Il Bitcoin – Come fare trading: CFD e Exchange

Il Bitcoin - Come fare trading: CFD e Exchange

Il Bitcoin è una realtà che dopo dieci anni dalla sua introduzione nel sistema finanziario ha dimostrato di non essere una semplice bolla. Basta considerare che coloro che hanno creduto nelle criptomonete ora si trovano ad avere dei portafogli molto consistenti e cresciuti esponenzialmente. Il loro valore viene definito all’interno degli Exchange in base alla richiesta e all’offerta. Questo implica una grossa volatilità e anche la possibilità di effettuare ottimi investimenti. Oggi operare sui Bitcoin è possibile in due modi: con gli Exchange o attraverso il trading CFD.

Nel primo caso si effettua un acquisto di un certo numero di monete virtuali e si sfrutta la variazione del prezzo con la possibilità di ottenere un guadagno. Il capitale che verrà investito è sostanzioso, basta considerare che ad oggi un Bitcoin si aggira sui 7.000 €, oltre al fatto che vi è anche un elevato rischio.

L’altra realtà, più vantaggiosa, è quella di operare con il CFD trading sui Bitcoin. Grazie ai contract for difference l’esposizione di capitale è limitata grazie all’applicazione della leva finanziaria e inoltre sarà possibile operare sia sul mercato in fase di crescita che nella situazione inversa. Nel primo caso si aprirà una posizione long, nel secondo una short.

Fare trading in Bitcoin Gli strumenti di investimento

Operare sui Bitcoin con i CFD oppure sugli Exchange prevede una conoscenza di base del trading online e delle funzionalità delle singole piattaforme. Non solo si deve scegliere un broker, seguire l’andamento del mercato e porre attenzione alle notizie che possono eventualmente influenzare gli scambi all’interno del mondo delle criptovalute, ma sarà anche necessario perdere del tempo innanzi al computer per identificare il momento giusto per investire e ovviamente per vendere. A causa dell’alta volatilità i Bitcoin sono degli strumenti molto pericolosi.

Per questo se non si vuole rinunciare alla possibilità di poter avere il proprio guadagno con i Bitcoin è possibile utilizzare vari sistemi.  L’investimento in questo caso sarà gestito da un team di professionisti che valuteranno i migliori assets in borsa adatti all’esigenza del cliente. Non sarà necessario il versamento di una somma elevata, come per esempio tra i $ 500 0 i $ 10.000, ma basterà per iniziare anche una minima pari a 50 $. Alla base della scelta della composizione del portafoglio di ogni cliente, vi è una valutazione del rischio. Anche nel caso delle criptovalute sarà eseguito lo stesso sistema.

Grazie ai brokers di CFD potrai versare somme di denaro che andranno ad aprire delle posizioni anche nel mondo dei Bitcoin in modo da avere un portafoglio che sia equilibrato e proporzionato alle possibilità economiche di ogni singolo cliente.